martedì 11 ottobre 2016

Incubino al lavoro la notte di Halloween




Anche quest'anno Antonella e Clara hanno organizzato uno swap creativo della Banda del Calzino al quale ho deciso di partecipare. Il tema infatti è Halloween, e prevede la creazione, e lo scambio, di una borsetta raccogli caramelle per la notte di Halloween. I miei Incubini scacciano brutti sogni, per cui mi sembrava un'ottima occasione per insegnare ad uno di loro a scacciare mostricelli, orchi e streghette. Ci ho messo un po' a trovare il modo di mandarne uno in trasferta, a caccia di dolcetti, ed ecco, questo è il risultato. Forse la borsetta non è abbastanza spaventosa, ma almeno potrà essere utile anche gli altri giorni dell'anno. La invierò alla mia creativa abbinata e aspetto con ansia ciò che invece arriverà a me...



mercoledì 31 agosto 2016

Con la merenda nel sacchetto



Un nuovo anno scolastico è iniziato e io per la mia cucciola, che ha iniziato la prima elementare, ho realizzato questo praticissimo sacchetto per la merenda. È pratico perché è di tela cerata, e quindi non si sporca e non si rompe, è leggero e quando non lo si usa, a differenza dei contenitori di plastica, si piega e occupa pochissimo spazio, nella cartella e in cucina! Trovate le indicazioni per farne uno anche voi nell'edizione di settembre di Illustrazione Ticinese, in distribuzione in questi giorni, o nell'edizione online!

lunedì 8 agosto 2016

Il gioco dell'oca (svizzero)



E se per cambiare, al gioco dell'oca ci giocaste... in Svizzera? Io ho disegnato il gioco, che trovate da scaricare in formato pdf sul sito di Illustrazione Ticinese, gratuito ovviamente. A voi non resta che realizzare delle pedine personalizzate, vi occorrono solo dei tappi: di sughero, di plastica o di metallo!  Le istruzioni sono sempre sempre in IT!

Buon Lavoro! Anto


martedì 17 maggio 2016

Nuovi Ovetti hanno lasciato il nido



13. In una cassetta di libri in omaggio,  La Chaux-de-Fonds
14. Nella sala d'attesa di un oculista, Bellinzona
15. 2. premio al Contest "Gli Incubini compiono un anno, a Greta
16. 3. premio al Contest "Gli Incubini compiono un anno, a Nadia

lunedì 21 marzo 2016

Altri fantastici quattro!


9. In una buca del minigolf, Quartino
6. Nello spogliatoio di un club di tennis, Lamone
7. In una busta indirizzata, Lugano
8. Sulla telecamera in una pista di ghiaccio, Lugano

Sono già 12 gli ometti abbandonati a casaccio, e più ne abbandono, migliori diventano i luoghi... Il numero 9 l'ho visto beccarsi una pallina sul muretto, e ho visto l'espressione del bimbo che l'ha trovato, divertentissimo! Il 10 è finito vicino ai vestiti di una ragazza che iniziava la lezione quando il gruppo delle piccole aveva già finito. Mi ha colpito come osservava quelle nanerottole esagitate. Aveva un sorriso misto di malinconia e divertimento. L'11 aveva una missione scaramantica fondamentale che gli è riuscita! Il 12 è stato abbandonato alla festa del papà e so che ne ha trovato uno poche ore dopo. Il n. 13, che spero non porti sfortuna, uscirà dal Ticino e verrà abbandonato nel Canton Neuchâtel, per cui gli dovrò insegnare qualche parolina di francese...

martedì 23 febbraio 2016

Abbandonare diventa più facile!


5. Sul tavolino di un bar, Vezia
6. Sulla panchina davanti alla chiesa, Massagno
7. Alla maniglia di un'auto, Canobbio
8. Su un sentiero escursionistico, Apple Vicagna

Dopo i primi abbandoni, per i quali davvero ho fatto fatica, sia a trovare il posto più adatto, sia a separarmi dai miei ovetti, ora sto diventando più spavalda e intrepida. Però accidenti, questa iniziativa scandisce il tempo, che passa troppo velocemente...! 

lunedì 15 febbraio 2016

La mia moodboard




Con il giveavay di Petit pois rose, ho colto l'occasione per assemblare la mia moodboard, che altro non è che una tavolozza umorale. Una sorta di collage di oggetti che rappresenta, in un solo colpo d'occhio, lo stile, il carattere e le caratteristiche di chi la compone. E funziona! Guardando le moodboard ci si fa veramente un'immagine di chi le ha composte. Ecco allora la mia, che comprende le cose che uso quotidianamente, che tengo con me perché sono importanti, che mi servono da promemoria. Prima di tutto la composizione è rigorosa perché non sopporto il disordine e, lo confesso, tendo a raddrizzare oggetti, quadri, foto... Ho scelto il fondo bianco perché è ciò di cui ho bisogno per creare. C'è un ovetto di Incubino, uno dei 52 che abbandonerò in giro per il mondo onorando il buon proposito di gentilezza che mi sono posta per il 2016; i rocchetti di filo sono nei tre colori che utilizzo per i miei Incubini, gli aghi nelle due misure che uso per tutti i miei lavori - e se ne perdo uno impazzisco; i miei due smalti preferiti, in bilico tra neutro e rosso perfetto. Sì, il rosso è l'unico colore che in qualche modo e in forme diverse è spesso presente, nelle mie creazioni e nella mia vita; due timbri che uso per contrassegnare i miei lavori; un collage di mia figlia, per ricordarmi che i dettagli sono importanti, e che basta sbagliare una lettera per rovinare l'insieme; il tessuto già tagliato per produrre i miei lavori; l'ago per imbottire le mie creaturine; una caramella svizzera, perché nella vita ci vogliono sempre dolcezza, e radici; un disegno di mia figlia, perché mi scalda il cuore e mi ricorda di essere sempre istintiva, e che a volte qualche dettaglio in più nelle mie creazioni sempre essenziali a volte ci può stare; e infine la sua manina che rubacchia la caramella, perché so che nella vita bisogna accettare anche gli imprevisti, i piccoli, grandi imprevisti che possono sconvolgere i piani, ma che non devono frenarci.
#pprgiveaway #colorgiveawaypetit #petitpoisrose